Il Riesling veneto: sapori importati dal nord!

Riesling veneto

Riesling veneto

Il Riesling veneto è un vino decisamente da provare perché riporta le sfumature storiche della tradizione nordica unite all’elaborazione veneta.

Si tratta di un vitigno antichissimo le cui origini sono tedesche e specificatamente della zona del Reno; fonti attendibili attestano infatti che fosse già coltivato nel IX secolo per ordine del sovrano Ludovico il Germanico.

I veneziani, risaputi abili e furbi mercanti, lo importarono nel proprio territorio dove oggi si produce un vino dal carattere molto forte e rotondo con predominanti note acide, proprio congeniale alle giornate invernali.

Dal piacevole color giallo oro limpido con evidentissime note verde brillante, dona uno splendido ed aereo profumo di legno, spezie ed erbe aromatiche. Vinosamente acido al palato, riporta note di pompelmo, salvia, uva non matura, tiglio ed elisir alcolico.

Sebbene sia a tutto pasto trovo difficile consigliare gli accostamenti, poiché a mio avviso si tratta di un vino la cui amabilità è altamente soggettiva. Leggenda vuole che sia stato molto consumato dai pescatori in ogni occasione per rincuorarsi dal gelo del mare. Preso atto di ciò l’ho provato con varie pietanze ed inaspettatamente mi ha incuriosito lo splendido sposalizio con cibi di montagna come polpette e patate, selvaggina e carni rosse!

Speciale!

Share
veneto, vino , , , ,

1 comment


  1. Pingback: Il Riesling veneto: sapori importati dal nord!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.