Cannonau di Sardegna, il rosso più famoso dell’isola

Cannonau di SardegnaOggi voglio parlarvi del Cannonau di Sardegna, uno dei vini rossi sardi più famosi.

Si tratta di un rosso dal color rubino, tendente al color granata per via dell’invecchiamento di minimo un anno (in botti di castagno o rovere), ha un dolce aroma di spezie e frutti di bosco e un gusto secco.

Il Cannonau di Sardegna, caratterizzato dalla denominazione DOC, deve il suo nome al vitigno più diffuso della Sardegna che copre circa il 28% della produzione viticola. Quasi sicuramente l’origine di questo rosso è spagnola, più precisamente dell’Aragona e pare che sia stato introdotto in Sardegna tra il XV e il XVI secolo.

Le uve con cui viene prodotto il Cannonau sono coltivate in tutta la Sardegna, anche se sono concentrate prevalentemente in Ogliastra, nel Nuorese, nelle Baronie e nella Romangia.

Da consumarsi a una temperatura tra i 16 e i 18 gradi, il Cannonau di Sardegna si sposa bene con i piatti di carne tradizionali della cucina sarda e con i formaggi stagionati, come il pecorino.

Curiosità: il Cannonau di Sardegna è uno tra i vini rossi sardi che gode di maggior fama, tanto è vero che fu anche celebrato da Gabriele D’Annunzio all’interno della prefazione dell’opera Osteria scritta da Hans Barth.

Share
sardegna , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>