Il Vino Merlot: il Re dei Re

Friuli Venezia Giulia - Merlot

Friuli Venezia Giulia - Merlot

Dico merlot e dico amore eterno, penso merlot e penso al vino coltivato dal mio paziente nonno, pronuncio merlot e sorrido del fatto che i francesi ne rivendichino la paternità!

Dovete sapere che il vino della sincerità, della completezza orgalolettica, dell’eterno gusto di novello, venne introdotto in Friuli Venezia Giulia nel 1869 dal conte francese Teodoro de La Tour.

I friulani ed i veneti svilupparono ed elaborarono a tal punto la tecnica produttiva, che ovviamente è oltremodo impossibile immaginare questo vitigno come comprimario dei lussuosi vini di Bordeaux.

E’ il vino più sincero che esista, rotondo ed amabile, franco e limpido, nitido e sobrio, gentile e nobile, insomma se veramente Bacco avesse un altro nome, questo non potrebbe che essere il mio amatissimo Merlot!
Di colore granato chiaro con sfumature violacee,dona un profumo inebriante di fiori e frutta provenienti da ogni stagione, quasi un quadro di Arcimboldi! Completissimo il bouquet che si presenta adorabilmente semplice; il  gusto possiede infatti note di vinosità incredibile, botti, fiori primaverili, frutta rossa e viola , pesca, fieno, con impercettibili sfumature di frutta secca. Incredibile!
Per tutte queste qualità il merlot è divenuto nel tempo un vino sia elitario, cioè per intenditori, che popolare dato che si può facilmente acquistare ovunque e questo non fa che aumentare la saggezza intrinseca al suo carattere. Sintomatico è il fatto che se bevete con gli anziani autoctoni la classica “ombra”(bicchiere di vino), bevete con loro il merlot.
Abbinabile storicamente alle carni ed alla pasta condita, vi posso assicurare che lo si beve con tutto, ma proprio tutto e questo vi consiglio di cuore se volete conoscerlo veramente!!

Share
friuli venezia giulia, recensione vino, veneto , , ,

1 comment


  1. Pingback: Concerti Padova - Il Jazz di Luca Donini e Degustazione Vini a Padova

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>