Recensione Vino Ramandolo: la gioia del Friuli

Vino Ramandolo - Friuli Venezia Giulia

Vino Ramandolo - Friuli Venezia Giulia

Recensione del Vino Ramandolo: questo antichissimo vino è stato consumato dall’imperatore Massimino quando attraversò l’Isonzo ed è anche presente nella lista dei vini serviti nel Concilio del 1409 a papa Gregorio XII.

Il colore è giallo oro antico, nitidamente brillante; l’affascinante profumo di miele, noci, frutta secca e spezie è da me amatissimo in quanto  assai rincuorante.

La gioia che si percepisce nel degustarlo deriva dal suo carattere forte e rotondo che ci regala un sapore dolcissimo di terre antiche, mele cotte, erbe aromatiche, miele di rododendro e mandorle.
I vigneti sono disposti al sole su dolci colline fra i comuni di Nimis e Tarcento, terra di Celti e Longobardi, di cui ne riporta tutta l’umile saggezza e l’ammiccante sapienza.

Degustarlo come vino da meditazione è meraviglioso, come berlo in compagnia accompagnato da dolci fatti in casa. Ma è veramente superbo con formaggi stagionati, salumi e…fichi freschi! Una bontà imperdibile!

foto

Share
cantina, friuli venezia giulia, recensione vino , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>